Vai al contenuto

Uno

Caro Misail,

ti scrivo qui, su un blog.

Non che sia una novità, l’ho fatto per circa tre anni, ma tu forse ti annoiavi alla terza riga di ogni post e allora è stato tutto inutile, anzi forse semplicemente nefasto. Così affido questi brevi messaggi alla rete. Chissà mai che un giorno tu non ci possa inciampare, magari per sbaglio.

Se davvero, una volta, anche solo per un poco, ti sei fidato di me, allora mi piacerebbe che tu lo facessi ancora.

Lo so che cosa ti stai chiedendo. No, non ti amo più. È solo che quando si vuole bene a qualcuno si continua a volergliene anche dopo anni, molti anni e si soffre nel vederlo vivere una vita inautentica.

Il Koala.

Annunci